Anonymous, hackerato il sito di Fratelli d’Italia

Anonymous, hackerato il sito di Fratelli d'Italia

Si chiude così la "lotta al potere" del 5 novembre.

Anonymous Italia, LulzSecITA e AntiSecIT hanno completato la loro campagna di attacchi, che ha coinvolto anche Comuni, università e altre istituzioni governative.

Tante le password non cifrate: gli archivi sono stati pubblicati online.

Anonymous Italia, LulzSecITA e AntiSecIT hanno hackerato il sito di Fratelli d’Italia, il partito guidato da Giorgia Meloni. Nel momento in cui scriviamo tentando di accedere al sito di Fratelli d’Italia si viene reindirizzati automaticamente al blog di Anonymous, che in tal modo "firma" l’attacco hacker.

L’attacco al sito del partito è parte di un’operazione - chiamata #OpBlackWeek - organizzata come "lotta al potere" e preannunciata dai tre gruppi. Nei giorni scorsi l’attacco ha coinvolto anche alcuni Comuni e università, ma anche sindacati e altre istituzioni.

Oggi, 5 novembre, il gran finale.

Perché proprio oggi? Perché ricorre l’anniversario della "congiura delle polveri", quando Guy Fawkes tentò di far esplodere il Parlamento britannico nel 1605. Il volto di Fawkes è diventata l’immagine del movimento di Anonymous.

Tra gli archivi rubati anche password non cifrate.

Sul blog ufficiale Anonymous ha pubblicato anche i database dei dati sottratti ad altri siti web, tra cui quello dell’Associazione Polizia di Stato, di Ferrovie, dell’Ufficio nazionale minerario per gli idrocarburi e le georisorse del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), di LegaNord Trentino e del Partito Democratico di Siena.

Negli archivi rubati da Anonymous ci sono, in alcuni casi, utenti con password non cifrate, laddove in altre situazioni ci si trova di fronte a password hashed, ossia password "trasformate" in stringhe di caratteri impossibili da riconvertire. Tra i portali i cui archivi includono password non cifrate, ma anche indirizzi email, e numeri telefonici, c’è proprio Ufficio nazionale minerario per gli idrocarburi e le georisorse del MiSE.

"Noi non siamo, come ci definite Voi, criminali, né tantomeno terroristi" aveva comunicato il gruppo di hacktivisti nei giorni scorsi. "Siamo solamente un gruppo di Umani che si è stancato di ascoltare sempre le stesse identiche frasi dalle persone che cercano di governare un paese di inestimato valore, che non merita questa fine."

"Ciò che cerchiamo di fare, mettendo a rischio la nostra libertà ogni giorno, è di ridare i diritti ad un Popolo privato della propria privacy da ormai molto tempo."

  • di Massimiliano Di Marco - dday.it.

martedì 6 novembre 2018 >

Tor Project

Tor protegge la tua privacy

Tor Browser è un pacchetto portable di Tor facile da usare. Scaricando e utilizzando Tor, puoi proteggere le persone che hanno bisogno di anonimato, come attivisti, giornalisti e blogger...

Tor Project

Parole chiave

Italia
Anonymous: È guerra totale contro Putin

Anonymous: È guerra totale contro Putin

Gli ultimi attacchi di Anonymous alla Russia hanno preso di mira i telefoni cellulari con SMS per dire la verità alla popolazione sull’invasione dell’Ucraina. Questo trucco potrebbe rendere inutile la decisione di Putin di togliere il Paese da Internet per (...)


Anonymous in guerra contro Putin

Anonymous in guerra contro Putin

Hackerato anche il sito del ministero della Difesa russo. Anonymous è scesa "in guerra" al fianco dell’Ucraina contro la Russia, anzi, più precisamente, contro Putin, come fa sapere il collettivo in uno degli ultimi post su Twitter: "No. Anonymous non è in (...)


Anonymous Operazione 13 #SaveYourInternet

Anonymous Operazione 13 #SaveYourInternet

Ciao mondo, noi siamo Anonymous. Con inquietante disagio stiamo osservando la deformazione del copyright proveniente dal Parlamento Europeo. Il cosiddetto articolo 13, che è stato unificato il 13 febbraio dagli Stati dell’UE, dalla Commissione e dal (...)


Una lettera dal carcere di James Robinson

Una lettera dal carcere di James Robinson

Ciao fratello. Grazie per le tue parole e pensieri gentili. Significa molto avere il supporto che ho da tutti voi. Non è facile strappare una persona a chi ti ama e ami, ma sapere di avere il sostegno della mia famiglia e dei miei amici mi dà la forza di (...)


Red Cross

Siamo con l'Ucraina

L'attacco del governo russo all'Ucraina ha messo in pericolo milioni di vite innocenti. Siamo con l'Ucraina per sostenere la loro libertà e difendere la democrazia. Se desideri sostenere l'Ucraina e il suo popolo nel momento del bisogno, considera di fare una donazione a the Red Cross.


/e/ Foundation
eFoundation è un'associazione senza scopo di lucro che guida lo sviluppo di sistemi operativi Open Source per mobile rispettosi della privacy dei dati degli utenti.

Tor Browser
Tor Browser
Comunicazioni confidenziali senza che vengano monitorate

NordVPN
Proteggi tutti i tuoi dispositivi.
2 anni - Risparmi il 72%